L’impronta digitale e le corone estetiche

Home » Il blog del Dr. Ponzi » Estetica del sorriso » L’impronta digitale e le corone estetiche

Le nuove tecnologie hanno portato una nuova concezione in odontoiatria, in particolare, ha modificato sia la modalità di presa dell’impronta, poco gradita ai pazienti, sia i tempi di realizzazione, 1 sola seduta contro le 3 o 4 con le vecchie tecnologie.

Impronta Tradizionale

 

 

 

Materiale da impronta tradizionale ingombrante in bocca per diversi lunghi minuti

Impronta digitale con CeRec

 

 

Telecamera con scatti di pochi secondi per realizzare l’impronta digitale

 

 

La tecnologia utilizzata nello studio è il sistema CEREC, che si avvale di una telecamera ottica per fotografare i denti ed un sistema digitale che consente la ricostruzione e la elaborazione del dente finale.

Progetto CeRec

 

 

Il dente in 3D nel progetto virtuale.

 

 

 

Il progetto viene inviato ad un macchinario che realizza in pochi minuti una corona interamente in ceramica, altamente estetica.

La realizzazione della corona progettata.

 

Corona in porcellana simile al dente naturale.

La corona viene provata ed ottimizzata in bocca e poi lucidata e caratterizzata al forno per porcellana.

 

La corona è poi immediatamente cementata in bocca in una unica seduta.

 

Corona CeRec

Aspetto della corona appena cementata : visione laterale

Corona CeRec

Aspetto della corona appena cementata : visione occlusale

 

 

 

 

 

 

 

 

L’intera procedura, in base alla tipologia di ceramica usata può richiedere da 2 a 3 ore in una unica seduta, con risultati estetici estremamente naturali essendo le ceramiche molto trasparenti alla luce.

Sorriso Perfetto

Perfetto adattamento gengivale e cromatico

Sorriso Perfetto

Naturalezza ed estetica delle corone nel sorriso

Leave a Comment