L’implantologia computer-guidata

Home » Prestazioni » L’implantologia computer-guidata

Implantologia Guidata

Calco in gesso sul computer e mandibola ricostruita

Calco in gesso sul computer e mandibola ricostruita

Tecnologie avanzate ci consentono oggi di eseguire interventi di implantologia e protesizzazione con assoluto comfort per il paziente, minimi disagi post-operatori ed elevata predicibilità e sicurezza. Dopo la visita, si redige assieme con il paziente un piano di cura iniziale dopo aver ascoltarto le esigenze.

Il paziente viene avviato all’ indagine radiologica in 3D detta ‘Cone Beam’ (CBCT). I dati forniti dal macchinario, modificati con opportuni software, ci consentono la ricostruzione puntuale dello scheletro facciale e dei denti. Su queste immagini si progettano sia il posizionamento degli impianti nella posizione ottimale sia la futura pianificazione protesica.

Un modello di studio ricavato dalle impronte del paziente viene digitalizzato attraverso scansione e costituirà l’interfaccia per costruire attraverso una modalità automatica detta ‘prototipazione’ la dima chirurgica.

Il paziente ritorna alla visita per la prova della dima e per l’appuntamento chirurgico. L’intervento è di facile esecuzione, non prevedendo aperture di lembi e punti, e quindi accessibile a tutte quelle persone con particolari paure e che vogliono un intervento più semplificato. Dopo l’intervento, in base al piano di cure, è possibile prendere un impronta digitale e realizzare una protesi interamente progettata al computer entro 3-4 ore.

Implantologia guidata - Progettazione

La sezione della mandibola dove è stato progettato l’impianto. Si noti la centratura rispetto le pareti ossee e l’elevata distanza di sicurezza dal nervo alveolare inferiore.

Un modello di studio ricavato dalle impronte del paziente viene digitalizzato attraverso scansione e costituirà l’interfaccia per costruire attraverso una modalità automatica detta ‘prototipazione’ la dima chirurgica. Il paziente ritorna alla visita per la prova della dima e per l’appuntamento chirurgico. L’intervento è di facile esecuzione, non prevedendo aperture di lembi e punti, e quindi accessibile a tutte quelle persone con particolari paure e che vogliono un intervento più semplificato. Dopo l’intervento, in base al piano di cure, è possibile prendere un impronta digitale e realizzare una protesi interamente progettata al computer entro 3-4 ore.
Diagramma degli appuntamenti:

  1. Visita, Cone Beam, Impronta e condivisione col paziente del piano di cura.
  2. Prova della dima chirurgica. Appuntamento implantoprotesico e prescrizioni.
  3. Seduta di chirurgia implantare e impronta digitale protesica. Cementazione della corone.
  4. Visita di controllo dopo 10 giorni e 30 giorni
  5. Valutazione implantoprotesica a 3 mesi.

 

 
Vuoi ancora più informazioni? Visita il nostro sito dedicato esclusivamente all’implantologia guidata!      Clicca qui!

Articoli correlati dal blog Dr. A. Ponzi

Tecnologia digitale odontoiatrica in terza età.

C’è qualcosa di nuovo che sta accadendo al genere umano  nel 3° millennio: il prolungamento della vita. …

Che cos’è l’implantologia guidata?

Gli impianti sono dispositivi che sostituiscono gli elementi dentali persi. La novità importante è l’abbandono della metodica …